Acne cistica, spesso fonte di imbarazzo

Giorgio Bandiera - Infiammazione cronica vie lacrimali - Villa Mafalda Roma
Infiammazione cronica delle vie lacrimali
26 gennaio 2017
Pericardite - Villa Mafalda Blog
Pericardite, è infarto oppure no?
1 febbraio 2017
Acne cistica, fonte di imbarazzo - Villa Mafalda Blog

Acne cistica, fonte di imbarazzo - Villa Mafalda BlogL’ acne cistica rappresenta la forma più severa di acne, nonché una fonte di imbarazzo e disagio, soprattutto se è localizzata al viso o appare in età adulta, in quanto, se non trattata tempestivamente, ad un iniziale effetto suppurativo e ascessuale può seguire la conseguente formazione di cicatrici spesso deturpanti e anti-estetiche.

 

CAUSE

Le cause all’origine dell’ acne cistica non sono ancora note, ma si ritiene che questa forma sia legata ad un’eccessiva attivazione delle ghiandole sebacee per stimolo neuroendocrino. Generalmente si presenta all’inizio della pubertà o, più tardivamente, tra i 20 e i 30 anni e colpisce indistintamente sia uomini che donne.

 

SINTOMI

L’ acne cistica si manifesta con la presenza di noduli, che si formano dall’accumulo di secrezioni in profondità, e di cisti dalla grandezza variabile, ossia formazioni sottocutanee piene di pus e spesso dolorose che, se trascurate, danno esito a cicatrici. Noduli e cisti possono comparire sia sul viso che sul tronco e talvolta possono presentarsi conglobate tra loro.

 

TRATTAMENTO DELL’ACNE CISTICA

È molto importante trattare tempestivamente l’ acne cistica per evitare la formazione di cicatrici a stampo o cheloidee di più difficile trattabilità. Il farmaco più efficace è l’Isotretinoina, un derivato della vitamina A capace di farla regredire in 4/6 mesi di trattamento nella maggior parte dei casi. Purtroppo, se assunto per lunghi periodi, determina differenti tipi di tossicità. Per questa ragione i medici oggi consigliano il micropeeling e la terapia fotodinamica, che possono portare alla guarigione in tempi più lunghi, ma senza gli effetti collaterali dell’Isotretinoina.

 

PREVENZIONE

Chi soffre di acne cistica dovrebbe seguire alcuni accorgimenti per evitare l’aggravamento del disturbo:

  • detergere la pelle da cellule morte e sebo con prodotti delicati e non schiumogeni
  • utilizzare trucchi minerali, evitando quelli in crema che favoriscono l’ acne cistica
  • prima di andare a dormire struccarsi con prodotti non schiumogeni in modo da permettere alla pelle di respirare
  • evitare gli sfregamenti della pelle con i tessuti, preferendo indumenti di cotone e con colli aperti, evitando l’utilizzo di sciarpe
  • nel periodo estivo ricordarsi di proteggere sempre la pelle dall’esposizione solare con prodotti foto riflettenti minerali

 

Per informazioni contattare il Reparto di Dermatologia presso La Casa di Cura Privata “Villa Mafalda” di Roma

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando ad utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi