Microscopia Endoteliale

L’Endotelio è lo strato più profondo della cornea ed è costituito da cellule a forma esagonale adiacenti l’una all’altra, la cui struttura ricorda un po’ quella del nido d’ape.

La loro forma esagonale, la distribuzione uniforme ed i margini netti e contigui sono condizioni fondamentali per lo stato di salute della cornea.
Nel corso della vita il numero delle cellule epiteliali cambia moltissimo. Il primo calo di numero inizia nel periodo che va dall’infanzia all’adolescenza; tra i 20 e i 50 anni il numero resta indicativamente stabile, per poi ridursi fisiologicamente dopo i 60 anni. Tuttavia, quelle che perdiamo non verranno sostituite per rinnovamento cellulare, in quanto non si riproducono.
Ciò comporta seri problemi nel caso di lesioni o danni endoteliali (invecchiamento dell’endotelio corneale, associato a traumi e/o traumi post chirurgici). Se la lesione è lieve, le cellule circostanti tendono a coprire il danno “allargandosi”. Per una serie di fenomeni, dovuti alla distribuzione cellulare, si ha come risultato una minor densità cellulare.

L’Endotelio Corneale svolge una funzione di pompa e di barriera tra le diverse strutture. Quando il risultato di queste attività viene alterato, si può arrivare ad un’alterazione della trasparenza della cornea, che può indurre un edema corneale. Le caratteristiche fisiologiche ed istologiche che lo caratterizzano lo rendono particolarmente sensibile ad attacchi, dovuti ad infezioni, traumi o interventi.
Da qui nasce la necessità di monitorare lo stato di salute dell’endotelio corneale.

Vi sono diverse modalità di esame.
Oltre a quello in lampada a fessura, ormai un po’ superato ed eseguito grazie all’utilizzo di una particolare lente, l’esame dell’Endotelio Corneale può essere effettuato con strumenti “a contatto” o “non a contatto”.

L’esame non richiede alcuna preparazione da parte del paziente, in quanto  viene eseguito ambulatorialmente e in modo rapido.

Il metodo “a contatto” prevede l’instillazione di una goccia di anestetico. Il contatto di una piccola sonda sulla superficie oculare rileva il dato necessario all’esame.
Il metodo “non a contatto” prevede che il paziente fissi una mira luminosa, in modo da mantenere l’occhio fermo e spalancato, mentre l’operatore acquisisce l’immagine.

Entrambe le metodologie di indagine consentono un’analisi morfologica, densiometrica o morfometrica del tessuto.

Il parametro più utilizzato è quello densiometrico, il quale valuta la densità delle cellule presenti in un’area campione. Durante l’analisi del tessuto endoteliale la forma delle cellule rappresenta un altro aspetto fondamentale da valutare. Il pleomorfismo, infatti, è un’alterazione di forma delle cellule, le quali, non mantenendo la caratteristica forma esagonale, rendono debole il tessuto endoteliale.

È necessario sottoporsi alla Microscopia Endoteliale in caso di:

  • Traumi oculari
  • Indicazione di intervento di cataratta
  • Patologie corneali: cornea guttata (o distrofia corneale endoteliale di Fuchs), pre o post intervento di trapianto corneale, ecc…
  • Glaucoma (per verificare che l’ipertono non abbia indotto danni endoteliali)
  • Pre e post intervento di chirurgia refrattiva

Oltre ai danni acquisiti da patologie, traumi e interventi, l’Endotelio può presentare danni congeniti e spesso trasmessi geneticamente come nel caso della cornea guttata; pertanto un esame dell’endotelio nel corso della vita potrebbe rilevare informazioni importanti per il mantenimento della trasparenza corneale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente, consentire di usufruire dei nostri servizi e di visualizzare pubblicità in linea con le proprie preferenze. Se prosegui nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. In qualunque momento è possibile disabilitare i cookies presenti sul browser; ti ricordiamo che quest'opzione potrebbe limitare alcune  delle funzionalità di navigazione del sito. I cookie sono dei piccoli file di dati che vengono memorizzati sul computer dell’utente durante la navigazione e svolgono varie funzioni come ricordare i dati del login ai servizi, raccogliere informazioni statistiche sulle pagine visitate, identificare il browser e il dispositivo utilizzati, selezionare contenuti e comunicazioni mirati a seconda delle proprie preferenze e altro ancora. I cookie possono essere di vario tipo, a seconda della tipologia dati che memorizzano e di quanto tempo restano memorizzati sul dispositivo dell’utente. I cookie di sessione, o temporanei sono quelli che scadono o vengono cancellati alla chiusura del browser, mentre quelli persistenti hanno scadenze più lunghe (da pochi minuti a mesi interi) a seconda delle funzioni che svolgono. Sono proprio queste funzioni che distinguono i cookie in due categorie: tecnici e non tecnici (o di profilazione). I cookie tecnici gestiscono i dati necessari all’erogazione delle pagine e facilitano la navigazione, permettendo, ad esempio, di non dover reinserire user e password per accedere a particolari servizi, di ricordare l’ultima pagina visitata o fino a che punto si è visto un video, di riconoscere il tipo di dispositivo in uso e di adattare le dimensioni delle immagini di conseguenza. I cookie tecnici consentono inoltre di effettuare analisi statistiche aggregate sulle pagine più visitate e sulle preferenze degli utenti, ma solo in forma anonima, e non vengono utilizzati per analizzare il comportamento o le preferenze dei singoli utenti. I cookie di profilazione, invece, vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione ed erogare, ad esempio, contenuti, anche pubblicitari, mirati a particolari interessi. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti). Il sito www.villamafalda.com  utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza sul proprio sito, adattandolo, ad esempio, a seconda del browser e del dispositivo in uso, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, o esponendo pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. Se ti trovi sul sito www.villamafalda.com e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, proseguendo la navigazione, cliccando su qualsiasi elemento del sito, scorrendo la pagina o chiudendo il layer informativo attraverso il tasto “OK”, acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti in questa informativa e implementati nelle pagine del sito. E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai relativi produttori, (Regione europea ricca di carbone e di ferro) o utilizzando degli appositi programmi; tuttavia, www.villamafalda.com desidera ricordare che la restrizione della capacità dei siti web di inviare i cookie può peggiorare l’esperienza di navigazione globale degli utenti. Il consenso alla ricezione dei cookie può essere espresso anche mediante specifiche configurazioni del browser da parte degli utenti. La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie inviati solo da alcuni o da tutti i siti, opzione che offre agli utenti un controllo più preciso della privacy e di negare la possibilità di ricezione dei cookie stessi, o comunque di modificare le scelte precedentemente effettuate. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser: Mozilla Firefox (link alle istruzioni):

  1. Apri Firefox Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”. Seleziona quindi la scheda “Privacy”. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.
Microsoft Internet Explorer (link alle istruzioni): Google Chrome (link alle istruzioni): Safari (link alle istruzioni):   Cookie di terze parti Durante la navigazione sulle pagine del sito www.villamafalda.com per fini statistici o di profilazione potrebbero essere rilasciati cookie tecnici e non, gestiti esclusivamente da terze parti. Di seguito sono elencate le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e i link alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità. comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo: http://www.youronlinechoices.com/it/   Cookie di social media sharing Questi cookie di terza parte vengono utilizzati per integrare alcune funzionalità dei principali social media. In particolare permettono la registrazione e l'autenticazione sul sito tramite Facebook e Google connect, la condivisione e i commenti di pagine del sito sui social, abilitano le funzionalità del "mi piace" su Facebook, del "+1" su G+..  

Chiudi