fbpx

Chirurgia Ortopedica Robotica

La tecnologia robotica Mako si differenzia dalle tecniche attualmente utilizzate per la maggior precisione, l’accuratezza e la riproducibilità dell’atto chirurgico.

Il sistema Mako è una piattaforma robotica ad alta tecnologia per la chirurgia protesica in ortopedia, che consente una pianificazione precisa della protesi sulle immagini TC, tenendo in considerazione l’anatomia specifica di ogni paziente, il bilanciamento legamentoso dell’articolazione, lo spessore della cartilagine, l’orientamento, lo scorrimento e l’accoppiamento tra le componenti protesiche. Il braccio robotico permette di riprodurre sul paziente ciò che il chirurgo ha pianificato con estrema precisione sul software, eliminando l’errore manuale.

 

Vantaggi nell’utilizzo per il chirurgo:

  • Elevatissima riproducibilità del gesto chirurgico
  • Estrema precisione del gesto chirurgico
  • Collocamento e allineamento esatto della protesi
  • Risparmio dei tessuti coinvolti
  • Minori rischi di infezioni

 

Vantaggi nell’utilizzo per il paziente:

  • Minor sanguinamento
  • Minor dolore dopo l’intervento
  • Minor uso di farmaci analgesici
  • Riduzione dei tempi di ospedalizzazione
  • Recupero più rapido
  • Miglior mobilità e qualità di vita
  • Prolungamento della vita dell’impianto

 

3 APPLICAZIONI ROBOTICHE DISPONIBILI:

  • ARTROPROTESI DI GINOCCHIO PARZIALE
  • ARTROPROTESI DI GINOCCHIO TOTALE
  • ARTROPROTESI DI ANCA

 

ARTROPROTESI GINOCCHIO PARZIALE E TOTALE

Il sistema innovativo Mako è particolarmente indicato nelle patologie degenerative della cartilagine del ginocchio quali ARTROSI E OSTEOARTROSI, dovute all’età e alla familiarità.

Tra le patologie degenerative del ginocchio troviamo anche l’ARTROSI POST-TRAUMATICA, provocata da una lesione non curata, con medesima sintomatologia dell’artrosi, e la NECROSI AVASCOLARE, prodotta a seguito di un forte trauma o della non sufficiente vascolarizzazione del ginocchio.

Per tutte queste patologie, la chirurgia protesica robotica costituisce una soluzione innovativa, efficace e mini-invasiva.

La tecnica robotica dell’artroprotesi di ginocchio consiste nell’applicazione di una protesi (totale o parziale) con l’ausilio della tecnologia Mako. Questa, si avvale di un sistema computerizzato che elabora un modello 3D del ginocchio da operare sulla base delle immagini TC 3D acquisite prima dell’intervento.

 

Viene così creato un modello virtuale del ginocchio a tre dimensioni che, insieme alle informazioni trasmesse dai sensori posizionati sull’articolazione durante l’intervento, serve per elaborare le istruzioni chirurgiche corrette utili a posizionare la protesi nella giusta sede e bilanciarla in modo perfetto.

Successivamente, grazie al braccio robotico, il chirurgo potrà creare, con precisione massima, l’alloggiamento osseo in cui andrà posizionata la protesi.

Il robot Mako permette una precisione pressoché assoluta nel posizionamento della protesi, favorendo la buona riuscita dell’operazione. Allo stesso tempo consente di risparmiare il tessuto osseo sano e di rispettare i tessuti molli circostanti (capsula, legamenti, muscoli) grazie al minimo traumatismo della fresa di cui è dotato il braccio robotico.

 

ARTROPROTESI ANCA TOTALE

L’intervento di artroprotesi di anca trova indicazione nelle patologie degenerative dell’anca  (ARTROSI) e a seguito di eventi traumatici quali le FRATTURE DEL COLLO DEL FEMORE.

Come per l’artroprotesi di ginocchio, la tecnica robotica della protesi totale di anca consiste nell’applicazione di una protesi con l’ausilio della tecnologia Mako. Questa, si avvale di un sistema computerizzato che elabora un modello 3D dell’anca da operare sulla base delle immagini TC 3D acquisite prima dell’intervento.

Durante l’intervento, il chirurgo fornisce al sistema robotico, grazie a dei sensori posizionati sull’articolazione, ulteriori parametri che danno origine al modello 3D definitivo.

Solo una volta verificato che la protesi di prova sia correttamente funzionante, il chirurgo procederà a impiantare la protesi definitiva.

La mini-invasività della tecnologia robotica consente di preservare i tessuti muscolari, di contenere la perdita di sangue durante l’intervento e di minimizzare il dolore post-operatorio.

Per maggiori informazioni, visitare il sito dedicato www.chirurgiaortopedicarobotica.it